L'obiettivoIl nuovo impianto costerà circa 35 milioni di euro e consentirà alla Net di recuperare il 97 per cento dei rifiuti prodottiI lavoriIl cantiere sarà aperto entro l'anno e sarà chiuso nel 2021. Il "digestore anaerobico" sarà gestito dalla Bionet srl che si è aggiudicata la garaSempre più rifiutiIn provincia di Udine i rifiuti indifferenziati sono passati da 127 mila tonnellate nel 2009 a 79 mila nel 2017. La raccolta differenziata, in provincia, sfiora il 70 per cento. Una parte del restante 30 è trattato nell'impianto di San Giorgio di Nogaro

Messaggero Veneto del 25/06/2019
Pagina 17, Edizione Udine