Sgombero cantine e derattizzazione: la Net lancia i nuovi servizi a domicilio

L'azienda di raccolta dei rifiuti potrà anche tagliare l'erba «Abbiamo cercato di rispondere alle richieste dei cittadini»
Cristian RigoLa Net è pronta ad ampliare i suoi servizi: gli addetti della spa non si limiteranno più a svuotare i cassonetti e a recuperare i bidoncini, ma forniranno tutta una serie di prestazioni a chiamata per andare incontro alle esigenze dei cittadini.Dal trasporto dei rifiuti ingombranti allo smantellamento di mobilio con successivo recupero e smaltimento dello stesso fino alla derattizzazione e alla dezanzarizzazione. E non è finita qui: è anche possibile chiedere l'intervento della Net per il lavaggio di muretti e pavimentazioni esterne o per lo sgombero di aree esterne, cantine e soffitte. «I nostri addetti - assicura il direttore generale della Net, Massimo Fuccaro - potranno anche occuparsi di piccole manutenzioni di giardini con conseguente asporto di ramaglie ed erba da sfalcio. Abbiamo deciso di ampliare i nostri servizi prendendo spunto della richieste che ci hanno fatto i cittadini quando siamo andati a illustrare la nostra attività. In molti non sapevano come trasportare un vecchio frigo e a chi rivolgersi per smontare e gettare la cucina che dovevano sostituire. Così abbiamo deciso di farlo noi e lo faremo a prezzi molto competitivi».Impossibile avere un "listino prezzi" perché le variabili sono molte. «Se dobbiamo trasportare mobili per esempio, dobbiamo sapere quanto sono grandi, se dobbiamo smontarli, se sono sulla strada o se è necessario intervenire a un piano alto - spiegano dagli uffici di viale Duodo - e così via». Per ricevere informazioni sulle modalità di intervento, le giornate e gli orari oltre ad avere, ove possibile, un preventivo "su misura" è possibile contattare il numero verde 800520406 e 800455601 o inviare una mail all'indirizzo info.servizi@netaziendapulita.it o telefonare ai numeri 0432601221 - 0432523698.Per promuovere la novità, l'azienda distribuirà 400 mila volantini in tutto il Friuli. La società a capitale interamente pubblico, che si occupa dell'intera filiera della gestione dei rifiuti urbani ed assimilati per circa 90 comuni, non metterà a disposizione questi nuovi servizi solo per i territori già serviti, ma punta a operare in tutta la provincia di Udine.«L'obiettivo primario - si legge nel volantino - è quello di migliorare la qualità della vita della popolazione residente, offrendo dei servizi particolari che con immediatezza e risolutezza semplifichino la vita quotidiana di ogni cittadino, poiché è sempre più difficile ed a volte dispendioso soprattutto in termini di tempo, reperire sul mercato la necessaria professionalità a prezzi sostenibili». Ulteriori informazioni sono disponibili anche sul sito www.netaziendapulita.it.Altra novità è la gestione, da parte di Net, per conto dei comuni di Latisana, Ronchis, Muzzana del Turgnano e Trivignano della tassa rifiuti (Tari). L'azienda infatti ha avviato - mediante specifiche convenzioni con i comuni - questo nuovo servizio con lo scopo sia di assistere e supportare direttamente i cittadini sia di agevolare gli uffici comunali nell'adempimento di tutte le pratiche amministrative. I nuovi servizi di Rete-Net prevedono: lo sportello Tari con presenza di un operatore Net specializzato a Latisana: ogni mercoledì e venerdì (ore 10-13); a Ronchis: venerdì dalle 10-13 due volte al mese in alternanza con Latisana); a Muzzana ogni mercoledì dalle 16 alle 18; lo sportello on-line Tari, dal lunedì al venerdì (disponibile su www.netaziendapulita.it); l'assistenza telefonica diretta al numero verde 800520406 attivo dal lunedì al giovedì dalle 14 alle 16 e il venerdì dalle 9 alle 12. Net fornirà dunque un supporto diretto per la registrazione digitale di iscrizioni, variazioni e cessazioni delle utenze, l'elaborazione e l'invio degli avvisi di pagamento con i relativi ed eventuali solleciti, eventuali attività di verifica, nonché un supporto informativo generale su una corretta attuazione della raccolta differenziata.-- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Messaggero Veneto del 19/04/2019
Pagina 19, Edizione Udine