Elenco TitoliStampa questo articolo
 
MARTEDÌ, 03 DICEMBRE 2013
 
Pagina 33 - Provincia
 
Tarvisio, la raccolta differenziata sfiora il 60 per cento
 
 
 
 

TARVISIO Secondo l’Amministrazione Comunale, sono stati molto positivi e in linea con gli obiettivi del decreto legge 152/2006 che fissa un obiettivo del 65 per cento, i risultati che si stanno ottenendo nel campo della raccolta differenziata. Infatti, come spiega il vicesindaco Renzo Zanette, «nel 2012 la percentuale della raccolta differenziata a Tarvisio ha raggiunto una percentuale del 58,4 per cento, a fronte di una percentuale intorno al 20 per cento che era stata raggiunta con il vecchio sistema, che ci vedeva agli ultimi posti fra i comuni della provincia di Udine». Dal primo gennaio 2011 il ciclo integrato dei rifiuti viene gestito, sul territorio comunale di Tarvisio, dalla Net spa (già Csr Bassa Friulana spa), società interamente pubblica. «Positiva – aggiunge Zanette -, anche l’introduzione del nuovo sistema di raccolta differenziata a cassonetto stradale di prossimità, con separazione anche della frazione umida, che ha consentito di offrire un servizio vicino alla popolazione, meno gravoso ed impegnativo per il cittadino, rispetto al sistema del “porta a porta” integrale». «Positivi - aggiunge il vicesindaco - anche i giudizi espressi dai cittadini, e rilevati tramite un sondaggio effettuato tra la popolazione nel progetto Bench PA all’interno del programma Interreg 4». Per il futuro la giunta comunale intende incidere con una rinnovata campagna di informazione. «E in particolare, di concerto con la Net – conclude Zanette -, l'informazione, dovrà essere mirata, soprattutto alla popolazione turistica, in quanto i dati confermano un calo delle percentuali della differenziata nei periodi ad alta affluenza di ospiti». Infine, il costo del servizio, comprensivo degli interventi per la pulizia della neve, è stato nel 2012 di 602 mila 276,02 euro, mentre le stime sul 2013 prevedono una spesa finale di 634 mila euro. E secondo i dati forniti da Net, il costo del servizio di raccolta dei rifiuti impostato sul “porta a porta” ha un incidenza del 30 per cento in più rispetto a quello del sistema del “cassonetto stradale di prossimità”.(g.m.)