Radio Spazio 103 la Vita Cattolica
 torna al Portale - Archivio Notizie - Gennaio 2012  9-15 gennaio  Discarica di via Gonars, nessuno stop 
Archivio notizie
ultimo aggiornamento:
Lunedi 09 Gennaio 2012
condividi su: Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Discarica di via Gonars, nessuno stop   versione testuale
Firmata l'ordinanza per la gestione temporanea dell'impianto

UDINE (9 gennaio, ore 17.57) - Da oggi e per 45 giorni la società Daneco Impianti spa (la società che gestisce l’impianto di trattamento rifiuti di proprietà della Net) è autorizzata a ricevere nel bacino di San Giorgio di Nogaro 2 mila tonnellate alla settimana di rifiuti solidi urbani. Per lo stesso periodo la Net potrà effettuare operazioni di trasferimento dei rifiuti urbani per un quantitativo settimanale di 800 tonnellate nell’impianto di bacino di Udine di via Gonars. Oggi il presidente della Provincia, Pietro Fontanini, ha firmato l’ordinanza contingibile e contente le disposizioni urgenti appunto dirette a evitare la sospensione del servizio di raccolta dei rifiuti nel territorio provinciale in relazione al fermo dell’impianto di bacino di trattamento dei rifiuti solidi urbani della Net. A seguito infatti dell’incendio dell’impianto di via Gonars verificatosi alla fine di settembre dell’anno scorso si è resa necessaria una forma di gestione temporanea per il periodo necessario al suo ripristino.Tali lavori sono stati completati dalla Daneco spa. In seguito però alla revoca da parte del Comando provinciale dei Vigili del fuoco del certificato sulla prevenzione degli incendi, è stato necessario l’avvio di un nuovo iter amministrativo per l’ottenimento di tale documento che risulta indispensabile per riavviare l’impianto. Di conseguenza si reso necessario consentire una proroga della gestione temporanea per permettere la predisposizione del progetto dei sistemi automatici antincendio per il periodo necessario fissato in 45 giorni.
 
«La gestione provvisoria degli impianti – ha commentato Fontanini - ha garantito finora e garantirà nel prossimo futuro di evitare situazioni di emergenza e disagio per l’utenza permettendo al contempo di sfruttare al massimo le potenzialità dei due impianti presenti sul territorio».