Elenco TitoliStampa questo articolo
 
GIOVEDÌ, 17 NOVEMBRE 2011
 
Pagina 32 - Provincia
 
TARCENTO
 
Rifiuti, il Comune passa alla Net
 
Approvato dal consiglio l’affidamento, risparmio di 90 mila euro
 
 
 
 

TARCENTO Sarà affidato alla Net il servizio di gestione integrata dei rifiuti solidi urbani: lo ha deciso martedì il consiglio comunale, approvando quattro delibere che sanciscono, alla fine della convenzione con l'attuale gestore, ovvero la Comunità collinare, l'affidamento “in house” del servizio. Si tratta quindi di conferire, dall'inizio dell'anno prossimo, l'incarico a una ditta partecipata dal Comune. Attualmente, ha spiegato l'assessore all'ambiente Maurizio Petri, la raccolta differenziata a Tarcento è al 73%. L'affidamento alla Net darebbe al Comune un risparmio di 90mila euro, a parità di servizio offerto e addirittura con alcune migliorie. Tra le motivazioni della scelta, ha spiegato l'amministrazione comunale, va considerato il possesso di Net degli impianti di smaltimento rifiuti e anche la buona qualità del servizio, che il Comune aveva sperimentato poiché Net aveva già lavorato a Tarcento. L'opposizione si è astenuta o ha votato contro in tutte le delibere: tra le principali critiche, che sono venute un po' da tutte le componenti della minoranza, la mancata pubblicità della decisione di tenere in regime di “privativa” il servizio, pubblicità che si sarebbe potuta ottenere, ha suggerito Andrea Premoselli, posticipando la scelta della ditta cui affidare il servizio “in house”. La minoranza ha contestato anche lo scarso peso che il Comune di Tarcento, uno dei 45 Comuni soci, con una cifra di 300 euro, avrebbe nei meccanismi di decisione di Net, suggerendo pure di approfondire la questione della gestione dei rifiuti da spazzamento e quella dell'ecopiazzola. L'opposizione ha insistito molto anche sull'opportunità di indire una gara esplorativa, per poter valutare l'offerta migliore sul mercato. La maggioranza ha replicato come la procedura di affidamento “in house” non sia compatibile con la gara. L'affidamento alla Net è stato quindi approvato con i voti della maggioranza. Barbara Cimbaro