HomePage


LA CROCIATA Comune, Net e Confcommercio combattono l’inciviltà dei mozziconi gettati al suolo
Depliant (e multe) contro le cicche per terra

Giovedì 31 Marzo 2011,
Una città civile è una città senza cicche. Stop a mozziconi di sigarette che ostruiscono i tombini e si accumulano sul ciottolato di strade e piazze e a fastidiose gomme da masticare che, prima o poi, capita di ritrovarsi incollate sotto le scarpe. Basta fare capolino oltre confine, in Slovenia, per vedere strade e marciapiedi pulitissimi. Là le sanzioni sono dietro l'angolo, a Udine, invece, si è scelta la strada dell'educazione.
      Così Comune, Confcommercio e Net, con l'adesione di Legambiente Udine, dicono basta alle cicche per terra con la campagna "La cicca non è chic" per la sensibilizzazione e il contrasto alla cattiva abitudine di gettare gomme da masticare o mozziconi di sigaretta. «L'obiettivo non è fare terrorismo sui cittadini - spiega l'assessore alla qualità della città, Lorenzo Croattini - ma per il decoro della città serve la partecipazione degli udinesi». La direttiva indirizzata alla Polizia municipale è quella di multare i contravventori con una sanzione di 25,82 euro, ma lo scopo della campagna è modificare la mentalità delle persone, «un lavoro di squadra - commenta il sindaco Furio Honsell - che ci può restituire una città più pulita». L'iniziativa, con una spesa di 7 mila euro sostenuta da Net, prevede la distribuzione di cartoline informative negli esercizi pubblici e nei luoghi di aggregazione dei giovani. Il personale di Net incontrerà i cittadini nei punti informativi mobili, l'1, 2 e 15 aprile, mentre un punto informativo fisso sarà organizzato il 16 aprile dalle 16 alle 21 in piazza Lionello con la distribuzione di posaceneri tascabili. Anche Confcommercio farà la sua parte: «I negozi cercheranno di dare il primo esempio. Una città sporca non fa il bene di nessuno», dice la consigliera Antonella Colutta. Sicuramente non fa bene alle tasche dei contribuenti. Basti pensare che Net impiega quotidianamente per sei ore al giorno due addetti alla pulizia delle strade e delle piazze. «Per bonificare i manufatti in pietra dalle gomme da masticare bisogna intervenire con speciali idropulitrici a getto di vapore», spiega il responsabile dei servizi operativi di Net Marco Botosso, con spese di migliaia di euro.
      Lisa Zancaner