Carta preziosa e da recuperare

Presentata la campagna informativa di Csr Bassa friulana e Net per favorire la raccolta differenziata della carta e, in particolare, del Tetra Pack

Conferenza stampa -

Ogni pezzo di carta recuperato grazie alla raccolta differenziata è un pezzo in meno di ambiente che finisce in discarica. Con il motto “La carta è preziosa. Parola di albero” Csr Bassa friulana e Net, ormai prossime alla fusione, hanno presentato questa mattina a Udine la nuova campagna di informazione e sensibilizzazione che riguarderà 36 Comuni della Provincia di Udine e la stessa città capoluogo.

Nella nostra regione la raccolta differenziata  ha raggiunto livelli molto elevati, ma c’è ancora da lavorare per diminuire al minimo possibile la frazione di rifiuto destinato alla discarica. E dunque, non resta che concentrarsi sui versanti dove si può migliorare, come nel caso dei materiali poliaccoppiati, in particolare il Tetra Pak che spesso creano incertezza contenendo al tempo stesso carta, plastica e alluminio. In tutte le famiglie servite dalle due società saranno quindi inviati dei depliant informativi che spiegheranno il ciclo di vita dei materiali a base di cellulosa. Allo stesso tempo saranno affissi manifesti e locandine sui quali spiccherà lo slogan della campagna che non trascurerà neppure Internet, dato che sarà attivato uno sito web apposito. Saranno così oltre 140 mila gli utenti coinvolti, anche tenuto conto degli incontri nelle scuole e dei punti di informazione nei luoghi di grande passaggio, quali piazze e centri commerciali. “Già ora molti Comuni friulani - ha spiegato Elio Di Giusto, presidente del  Csr – hanno superato il limite minimo di raccolta differenziata che entro la fine del 2012 dovrà essere almeno del 65 per cento, ma possiamo migliorare ancora, in particolare per quei materiali che spesso vengono smaltiti nell’indifferenziata, come nel caso del Tetra Pack che invece può essere riciclato consentendo un notevole miglioramento dei numeri”.

Anche Vilma Longo, presidente di Net, ha sottolineato l’importanza di ricordare con campagne come questa l’importanza di un corretto smaltimento: “I nostri utenti sono rispettosi e molto efficienti - ha ricordato Longo -  ma ripetere questi messaggi aiuta, soprattutto se sono rivolti ai più giovani che saranno i cittadini di domani”. L’assessore all’Ambiente della Provincia di Udine, Enio De Corte, ha fatto il punto della situazione per quanto concerne la differenziata: “Contiamo di presentarci alla scadenza del 2012 con le carte in regola e possiamo dire di essere molto vicini, anche se restano da risolvere alcune difficoltà, in particolare nell’area montana. Il prossimo passo sarà di migliorare ulteriormente la separazione dei materiali che ora finiscono in discarica, come nel caso dei pannolini il cui consumo è in crescita, anche a causa del progressivo invecchiamento della popolazione”.

Convinto sostegno all’iniziativa è stato dato anche da Lorenzo Croattini, assessore all’Ambiente del Comune di Udine e da Pier Mauro Zanin, sindaco del Comune di Talmassons e presidente del Comitato dei soci per il controllo analogo del Csr.

Alessandro Di Giusto

29 marzo 2011, 18.05





Copyright © 2007 Il Friuli